Chiedi ad un avvocato

Nullità del matrimonio e divorzio

Buongiorno,
sono legalmente separata e sto per avviare la causa per ottenere l'annullamento del matrimonio.

Il mio ex marito mi ha appena contattato chiedendo il divorzio.

La mia domanda è: se una volta dichiarata la nullità del matrimonio, questo è come se non fosse mai esistito, è comunque necessario il divorzio?

Grazie



Categoria: Diritto di famiglia

In linea generale, si può affermare che a certe condizioni, viene attribuita efficacia civile alle nozze celebrate davanti a un ministro di culto cattolico, in quanto, a seguito del Concordato stipulato con la Santa Sede l'11.02.1929 e oggetto di revisione nel 1984, lo Stato italiano ha riconosciuto effetti civili al sacramento del matrimonio, regolamentato dal Diritto Canonico.

Una volta dichiarata la nullità canonica del matrimonio, questo non è mai esistito solo per la Chiesa Cattolica. Se vi sono i requisiti, è possibile chiedere la delibazione della sentenza canonica, ossia il riconoscimento nello Stato Italiano, tramite procedura giudiziaria, della sentenza canonica; diversamente, attraverso il divorzio è possibile ottenere e regolamentare la cessazione degli effetti civili del matrimonio celebrato secondo il Diritto Canonico.

Risposta


Prima di andare via...

Se hai trovato utile questa risposta, condividila sui social tramite i tasti che trovi in basso: aiuteresti altri utenti alla ricerca delle stesse informazioni e ci daresti una mano a far conoscere la nostra iniziativa.

Contiamo sulla tua collaborazione!

Registrati o effettua il login per rispondere a questa domanda.  Clicca qui per entrare
Risorse

Come possiamo aiutarti?

Hai un problema legale e non sai da dove cominciare?

Cerca Avvocato

Cerca Avvocato

Trova e contatta l'avvocato adatto al settore legale di tuo interesse.

Chiedi ad un avvocato

Chiedi ad un avvocato

Gli avvocati rispondono alle tue domande nella apposita sezione.

Il nostro blog

Il nostro blog

Aggiornamenti ed approfondimenti in materia legale.