Chiedi ad un avvocato

La data per il rogito non è stata rispettata; posso recedere dal preliminare?

Buongiorno a tutti
qualche mese fa ho sottoscritto un preliminare per l'acquisto di un immobile, versando la caparra confirmatoria.

In prossimità della data stabilita nel preliminare per il rogito, il Notaio ha convocato me e il venditore per comunicarci che a causa di una serie di irregolarità documentali (catastali) non era possibile andare al rogito.

Il venditore si è attivato per sanare il problema, ma sono passati 3 mesi e la pratica è ancora in corso e io ora non sono più interessato all'acquisto.

Posso chiedere l'annullamento del contratto preliminare?

Interpellato il venditore si è detto non disponibile a restituire la caparra; se procedo per le vie legali per la restituzione, cosa rischio?

Grazie in anticipo.



Categoria: Proprietà Immobiliare

Buongiorno,
premetto che per dare una risposta esauriente al quesito occorrerebbe la disamina del preliminare, la conoscenza circostanziata di quanto accaduto e delle ragioni delle difficoltà incontrate per risolvere le problematiche documentali e catastali di cui parla.

Fermo quanto sopra, posto che il venditore non si è reso disponibile a risolvere consensualmente il contratto e a restituire la caparra da Lei versata, non Le restano che due opzioni.

Recedere dal contratto

La prima attiene al recesso ovvero alla manifestazione di volontà di svincolarsi dal contratto a causa dell'inadempimento del venditore determinato dal ritardo alla stipula. L'esercizio di tale diritto le consente di pretendere non solo la restituzione di quanto versato a titolo di caparra ma anche di pretenderne il doppio.

Contestare l'inadempimento

Altra opportunità sarebbe quella di contestare al venditore l'inadempimento e chiedere la risoluzione del contratto unitamente al risarcimento del danno (quest'ultimo svincolato dalla caparra versata).

Tuttavia, in entrambi i casi occorre che l'inadempimento sia grave.

Valutare l'entità dell'inadempimento

Per valutare le caratteristiche dell'inadempimento occorre avere riguardo alle condizioni indicate nel contratto e, soprattutto, al comportamento complessivo delle parti.

E' parimenti necessaria una valutazione comparativa dell'inadempimento delle rispettive obbligazioni per rilevare quale abbia avuto maggiore incidenza e gravità.

Importante, inoltre, è giudicare il venir meno dell'interesse al mantenimento del contratto della parte non inadempiente.

Laddove Lei procedesse in giudizio senza riuscire a dimostrare la gravità dell'inadempimento del venditore, il rischio a suo carico sarebbe quello di perdere la caparra, nel primo caso, oppure vedersi condannato al risarcimento del danno patito dal venditore, nel secondo caso.

Cordiali saluti

Risposta


Prima di andare via...

Se hai trovato utile questa risposta, condividila sui social tramite i tasti che trovi in basso: aiuteresti altri utenti alla ricerca delle stesse informazioni e ci daresti una mano a far conoscere la nostra iniziativa.

Contiamo sulla tua collaborazione!

Registrati o effettua il login per rispondere a questa domanda.  Clicca qui per entrare

Ultime domande - Diritto Immobiliare

Sono in affitto e il proprietario mi chiede di pagare per i debiti lasciati dall'amministratore di condominio; sono tenuta a pagare? (1 risposta)
Buonasera, sono inquilina in affitto in un appartamento. Sono venuta a conoscenza dal proprietario che l’amministratore di condominio ad oggi revocato, non ha pagato diversi...

Vendita di immobile pignorato: come può tutelarsi l'acquirente? (1 risposta)
Buongiorno, ho firmato un compromesso di vendita di un immobile con scadenza 31 marzo 2022; la trattativa è stata mediata da un agente immobiliare. Da inizi di marzo i...

La data per il rogito non è stata rispettata; posso recedere dal preliminare? (1 risposta)
Buongiorno a tutti qualche mese fa ho sottoscritto un preliminare per l'acquisto di un immobile, versando la caparra confirmatoria. In prossimità della data stabilita nel...

Acquisto immobile in costruzione, ritardo del costruttore: posso recedere dal preliminare? (1 risposta)
Salve, il 13/04/21 ho fatto una proposta di acquisto per un immobile in costruzione che prevedeva la necessità di andare a rogito entro e non oltre Luglio 2021.Tale offerta è...

È possibile per un avvocato Italiano occuparsi di una eredità ricevuta in Francia? (1 risposta)
Buongiorno, ho ricevuto una casa in eredità in Francia. Mi chiedevo se fosse possibile o consentito ad un cittadino Italiano delegare un avvocato Italiano che gestisca tutti...
Ultimi articoli

Diritto Immobiliare

La caparra confirmatoria: la sua natura reale e la responsabilità del mediatore
Mag 30, 2022
Finalmente ho trovato la casa che tanto desideravo ed eccomi alle prese con proposta di acquisto e ...
Il diritto alla provvigione per il mediatore immobiliare
Mag 13, 2022
In questo articolo ci rivolgiamo al mediatore e trattiamo del diritto alla provvigione: quando è ...
La compravendita immobiliare in breve: dal preliminare al rogito
Mar 27, 2022
In questo articolo presentiamo brevemente i passaggi principali ed i tempi di una compravendita ...
Il Superbonus 110: gli interventi trainanti e trainati; i limiti di spesa e il rapporto con ecobonus e sismabonus.
Ago 25, 2020
Il Decreto Rilancio ha introdotto il Superbonus 110%: un incentivo che si aggiunge ai già vigenti ...