Diritto Immobiliare

È possibile per un avvocato Italiano occuparsi di una eredità ricevuta in Francia?

Buongiorno,
ho ricevuto una casa in eredità in Francia.

Mi chiedevo se fosse possibile o consentito ad un cittadino Italiano delegare un avvocato Italiano che gestisca tutti gli aspetti relativi alla eredità ricevuta in Francia dal cliente.

Grazie.




Risposte (1)

Buonasera,
la regola generale in vigore dal 2015, stabilisce che la successione è regolata dalle norme dello Stato in cui il defunto aveva la propria residenza abituale al momento della morte.

Nulla si dice nel quesito circa la residenza abituale del de cuius al momento della morte, tuttavia, foss'anche cittadino italiano, se abitualmente residente all'estero (per es. in Francia) vedrà applicata alla sua successione la legge dello Stato di residenza (quindi quella francese) a meno che lo stesso non abbia scelto espressamente l'applicazione di quella italiana.

La legge applicabile è molto importante poichè da essa dipende la soluzione di molte questioni come la devoluzione del patrimonio relitto in mancanza di testamento ed i diritti degli eredi e dei legatari in presenza di un testamento.

Conoscere in maniera approfondita la legge da applicare mi sembra quindi il criterio più ragionevole in base al quale scegliere il professionista da cui farsi assistere.

Cordiali saluti 

Risposta

avvocato Angela Poggi

Angela Poggi

Avvocato immobiliarista a Varese

Avvocato civilista a Busto Arsizio, appassionata di diritto immobiliare e diritti reali.
Mi occupo di compravendite immobiliari e locazioni, affitti e comunioni, condominio.

avvpoggi.it


Chiedi ad un Avvocato

COME PUBBLICARE UNA DOMANDA?

Registrati o effettua il login per rispondere a questa domanda.  Clicca qui per entrare